Segui Sony Italia

Sony lancia la nuova fotocamera ɑ top di gamma con attacco A: ɑ99 II

Comunicato stampa   •   set 19, 2016 15:23 CEST

  • 4D focus full-frame: innovativo sistema di messa a fuoco automatica ibrida a rilevamento di fase, con tutta la precisione di 79 punti AF ibridi a croce[i] supportati da un sensore AF dedicato a 79 punti e un sensore a 399 punti sul piano focale; scatto continuo fino a 12 fps[ii]
  • Sensore CMOS Exmor R™ full-frame da 35 mm ad alta risoluzione con 42,4 MP effettivi
  • Nuovo sistema ottico di stabilizzazione delle immagini a 5 assi integrato
  • Funzionalità e affidabilità eccezionali in un corpo compatto dal design rinnovato
  • Registrazione filmati in 4K interna in formato XAVC-S[iii] con numerose funzionalità video di qualità professionale

Con il lancio del nuovo modello di punta della gamma ɑ, ɑ99 II, Sony si afferma sempre più nella produzione di fotocamere con ottiche intercambiabili ad attacco A leader nel settore.

Erede naturale dell’acclamatissimo modello ɑ99, la nuova ɑ99 II combina le migliori innovazioni introdotte da Sony nel campo dell’imaging digitale, tra cui l’avanzato sistema di messa a fuoco automatica ibrida a rilevamento di fase, alle esclusive funzionalità dei dispositivi Sony con attacco A, come la Translucent Mirror TechnologyTM (TMT). Il risultato è una fotocamera di livello professionale curata in ogni dettaglio, pensata per piacere in particolare ai fotografi sportivi e naturalisti.

Un nuovo concetto di autofocus

Il sistema di messa a fuoco automatica a rilevamento di fase di ultima generazione funziona in modo continuo (“full-time AF”) e implementa per la prima volta la tecnologia 4D FOCUS nella serieɑ full-frame, elevando a un livello inedito le prestazioni AF per gli utilizzatori di ɑ99 II. Il sistema di messa a fuoco automatica ibrida a rilevamento di fase è supportato dall’associazione di un sensore AF di precisione dedicato a rilevamento di fase da 79 punti[iv] e di 399 punti di messa a fuoco a rilevamento di fase sul piano focale,i tale da generare una struttura con 79 punti AF ibridi a croce[v]. I punti a croce consentono prestazioni di messa a fuoco automatica straordinariamente accurate e un tracking avanzato dei soggetti in movimento in tutta l’estensione dell’immagine, anche ad alta velocità. Inoltre, senza il rallentamento dovuto al movimento dello specchio, la tecnologia TMT consente il funzionamento continuo dell’AF, mentre l’immagine nel mirino rimane inalterata durante qualsiasi tipo di scatto, incluse le modalità live view e video.

Le condizioni di luce scarsa non sono un problema per la fotocamera ɑ99 II. Il sistema AF di precisione infatti funziona in modo adeguato fino a livelli di luminosità EV-4[vi], laddove la maggior parte degli altri dispositivi incontra dei problemi.

Nel modello ɑ99 II, il flusso di dati è stato ridefinito per consentire alta risoluzione e scatto continuo ad alti frame rate. Il nuovo chip d’interfaccia LSI lavora in sinergia con il sensore d’immagine e il processore d’immagine BIONZ X, oltre che con l’otturatore riconfigurato, per consentire lo scatto continuo fino a 12 fpsii con tracking AF/AE[vii], sfruttando appieno i 42,4 MP del sensore. Il risultato è una fotocamera ultraveloce, in grado di realizzare scatti altamente dettagliati anche su soggetti in rapido movimento e in condizioni di luce estreme. Grazie all’ampio buffer e al sofisticato sistema di elaborazione dei dati, le immagini sono visibili immediatamente dopo la ripresa anche nelle modalità di scatto continuo ad alta velocità e, in caso di fotografie in interni con luce artificiale, gli sfarfallii sono rilevati in automatico e l’otturatore viene temporizzato in modo da minimizzarne gli effetti sull’immagine finale[viii].

I miglioramenti apportati all’algoritmo del display EVF consentono lo scatto continuo in modalità live view fino a 8 fps[ix] con tracking AF/AE e minimo ritardo di visualizzazione, in modo che quanto mostrato nel display non presenti sostanziali differenze con la rilevazione del mirino ottico. L’esposizione, il bilanciamento del bianco e altre impostazioni della fotocamera sono visualizzate in tempo reale nel mirino e lo scatto continuo live view può essere impostato a 3 livelli (8 fps, 6 fps e 4 fps) in base alle caratteristiche dei soggetti.

Pixel a tutta potenza

Il sensore full-frame CMOS Exmor R retroilluminato da 42,4 MP[x] ha una struttura su chip “gapless” e permette la rilevazione rapida di ingenti volumi di dati, oltre a garantire un’efficienza totale nella raccolta della luce. Il risultato finale è una sensibilità molto elevata con rumore ridotto, un’ampia gamma dinamica e una risoluzione di 42,4 MP su una gamma ISO di 100-25.600, espandibile a ISO 50-102.400[xi]. Il modello ɑ99 II è stato concepito senza filtro passa-basso ottico per generare dettagli e texture naturali e omogenei, con una profondità e un realismo senza precedenti, consentendo al fotografo di scegliere tra i formati RAW compresso o non compresso in base alle esigenze.

Stabilizzazione delle immagini a 5 assi SteadyShot™ integrata

Visto lo straordinario consenso ottenuto nei modelli della serie ɑ7 II, Sony ha elaborato un nuovo sistema di stabilizzazione dell’immagine integrato a 5 assi per fotocamere con innesto A, al suo esordio assoluto in ɑ99 II. Oltre ai movimenti di beccheggio e imbardata frequenti ad alte lunghezze focali, questo sistema rileva e compensa in modo efficace le vibrazioni sugli assi X e Y nello scatto dei primi piani, oltre al rollio che altera spesso le fotografie e i filmati in notturna. I sensori giroscopici di precisione di recente implementazione rilevano in modo rigoroso anche i minimi movimenti della fotocamera in grado di causare sfocature, con una velocità dell’otturatore superiore di circa 4,5 incrementi[xii], utile per sfruttare appieno il potenziale del sensore da 42,4 MP negli scatti come nei video. Gli effetti della stabilizzazione dell’immagine possono essere monitorati nel mirino o sul display LCD in modalità live view premendo parzialmente il pulsante dell’otturatore o usando le funzioni del focometro. In questo modo, l’inquadratura e la messa a fuoco possono essere controllate con cura direttamente sul display, a distanze che spaziano dalla macro al teleobiettivo.

Massimi livelli di funzionalità e design

La struttura della nuova ɑ99 II è molto più evoluta rispetto ai modelli precedenti, soprattutto grazie al feedback degli utenti professionisti. Il nuovo modello è più piccolo dell’8% rispetto ad ɑ99 e vanta un’impugnatura innovativa, corpo in lega di magnesio, doppio slot per schede SD[xiii] e altre migliorie volte ad agevolare la presa e la comodità d’uso. Tutti i tasti e le ghiere principali sono protetti da guarnizioni e le coperture degli ingressi media e delle chiusure hanno giunti di tipo maschio e femmina, per garantire resistenza a polvere e umidità[xiv] e possibilità di utilizzo nelle condizioni di scatto più impegnative.

Alla maggiore rapidità di risposta, il nuovo otturatore associa una durevolezza imbattibile, come dimostrato dai test di resistenza su oltre 300.000 operazioni[xv]. Il mirino Tru-finder XGA OLED è dotato del rivestimento ZEISS® T* e ha un gruppo di lenti a 4 elementi tra cui un elemento asferico a due facce; offre un potente ingrandimento fino a 0,78x e una nitidezza eccezionale in tutta l’estensione. Il rivestimento al fluoro sul lato esterno contrasta l’adesione di impronte, polvere, acqua, unto e sporco, per assicurare la massima trasparenza in ogni situazione.

Il silenzioso controller multiplo introdotto nel modello ɑ99 originale è stato perfezionato in modo da consentire, oltre al controllo di apertura, velocità dell’otturatore, ISO, compensazione dell’esposizione, area AF, modalità AF e altre impostazioni, anche l’attivazione e la disattivazione dei clic dei fermi. In modalità ON, in genere preferibile per la fotografia, i clic dei fermi sono attivi, consentendo il controllo tattile della rotazione, mentre in modalità OFF il controller ruota in modo fluido e silenzioso, ideale per la registrazione di filmati. L’acquisizione di dati sulla posizione è resa possibile dalla connessione Bluetooth[xvi] a un dispositivo mobile compatibile, e la posizione di archiviazione è selezionabile, scegliendo tra un computer abilitato al tethering o la fotocamera stessa, per chi preferisce rivedere immediatamente gli scatti senza interrompere lo shooting. Inoltre, la struttura del menu di ɑ99 II è stata aggiornata secondo i riscontri degli utenti ɑ per dare vita a un’esperienza di navigazione più agevole.

Eccellenti prestazioni video

Il modello ɑ99 II supporta la registrazione interna di video in 4K [xvii] con lettura completa dei pixel, senza pixel binning [xviii], per ottenere il non plus ultra dei filmati ad alta risoluzione nel formato professionale XAVC S. Il dispositivo è in grado di registrare video di alta qualità a 100 Mbps in 4K. La nuova modalità “Slow and Quick” [xix] (S&Q) supporta sia lo slow motion, sia il quick motion. È possibile selezionare frame rate da 1 fps a 120 fps (100 fps) in 8 incrementi, per un quick motion fino a 60x (50x) e uno slow motion da 5x (4x).[xx] Molteplici le funzioni pensate per la produzione video professionale disponibili sul dispositivo, tra cui impostazioni Picture Profile, time code e uscita HDMI pulita; inoltre, ɑ99 II è dotata della funzione Gamma Assist per monitorare la registrazione di video S-Log in tempo reale e della modalità zebra per semplificare l’aggiustamento dell’esposizione. Sono incluse le curve gamma S-Log3 e S-Log2, che permettono un’ampia gamma dinamica nelle riprese con luci bruciate o con ombre chiuse, rendendo ɑ99 II adatta agli ambienti di produzione video di livello professionale.

La nuova ɑ99 II sarà disponibile a partire da novembre; le specifiche tecniche dettagliate sono disponibili qui. Per ulteriori informazioni, si rimanda al canale dedicato alle fotocamere Sony: www.youtube.com/c/ImagingbySony/ e alla Photo Gallery Sony: www.sony.net/Product/di_photo_gallery/

Per ulteriori informazioni, contattare:

Cristina Papis – e-mail: sony.pr@eu.sony.com

Sony Europe Limited, Sede Secondaria Italiana – Via Rizzoli, 4 – 20132 Milano –

Tel: 02-618.38.1

[i] Il numero effettivo di punti utilizzabili per la messa a fuoco automatica dipende dall’obiettivo inserito e dalla modalità di scatto selezionata. Si possono selezionare fino a 323 punti. Non disponibile per la registrazione di video.

[ii] Modalità di scatto continuo impostata su “Hi+”.

[iii] La registrazione di video in formato XAVC S richiede una scheda di memoria SDHC/SDXC di classe 10 o superiore. La registrazione a 100 Mbps richiede una scheda SDHC/SDXC UHS-I (U3).

[iv] Il numero effettivo di punti utilizzabili per la messa a fuoco automatica dipende dall’obiettivo inserito e dalla modalità di scatto selezionata.

[v] AF ibrido con rilevamento di fase attivo. Il sensore AF dedicato con rilevamento di fase o il sensore AF con rilevamento di fase sul piano focale possono essere usati in modo indipendente in determinati contesti.

[vi] Punto di messa a fuoco centrale.

[vii] L’area di messa a fuoco supportata dipende dalla modalità di scatto e dall’obiettivo inserito. Inoltre, se è selezionata la modalità di scatto continuo “Hi+”, la messa a fuoco sarà fissata al primo frame recepito quando l’AF ibrido a rilevamento di fase è attivo e con apertura pari a F9 o superiore, o quando l’AF ibrido a rilevamento di fase non è attivo con apertura pari a F4 o superiore.

[viii] Con modalità di scatto “Anti-flicker” attiva. Rilevamento sfarfallii solo a 100 Hz o 120 Hz. La velocità di scatto continuo può diminuire. Non funziona durante la posa prolungata o la registrazione di video.

[ix] Modalità di scatto continuo impostata su “Hi+”.

[x] Megapixel effettivi approssimativi.

[xi] Solo fotografie.

[xii] Standard CIPA. Solo vibrazioni di beccheggio e imbardata. Obiettivo SAL135F18Z. Funzione NR (riduzione rumore) su esposizione lunga disattivata.

[xiii] Uno slot può accogliere una scheda SD o un Memory Stick.

[xiv] La resistenza a polvere e umidità non è garantita al 100%.

[xv] Tendina anteriore elettronica attivata.

[xvi] Richiede l’associazione a dispositivi mobili compatibili dotati dell’applicazione PlayMemories Mobile. Sono supportati gli smartphone Android con sistema operativo Android 5.0 o successivo e compatibilità con Bluetooth 4.0 o successivo. iPhone/iPad: iPhone 4S o successivo/iPad di terza generazione o successivo.

[xvii] Per la registrazione di video in formato XAVC S occorre una scheda di memoria SDHC/SDXC di classe 10 o superiore. La registrazione a 100 Mbps richiede una scheda SDHC/SDXC UHS-I (U3).

[xviii] In modalità di registrazione Super 35 mm.

[xix] Audio non registrabile. È necessaria una scheda di memoria SDHC/SDXC di classe 10 o superiore.

[xx] Con sistema NTSC (PAL).

Sony Corporation

Sony Corporation è un’azienda leader nella produzione di apparecchiature
audio, video, imaging, gaming e di Information & Communications Technology destinate
al mercato consumer, alle aziende e ai professionisti. Grazie alle divisioni
musica, cinema, computer entertainment e online, Sony si posiziona a pieno
titolo quale azienda di elettronica e di intrattenimento leader a livello
mondiale. Sony ha registrato un fatturato consolidato di circa 72 miliardi di
dollari nell’anno fiscale chiuso al 31 marzo 2016.

Per ulteriori informazioni relative a Sony è possibile visitare il sito http://www.sony.net.

File allegati

Documento PDF